Camera d commercio di Bolzano

Origine del riso

La definizione del prodotto “Riso” in Italia viene definita dalla Legge n. 325 del 18 marzo 1958 “disciplina del commercio interno del riso”.

Per questo tipo di prodotto gli obblighi di etichettatura riguardanti l’origine sono definiti dal Decreto MIPAAF del 26 luglio 2017. Il decreto indica come obbligatorie le seguenti diciture:

  • “paese di coltivazione del riso”: nome del paese nel quale è stato coltivato il risone.
  • “paese di lavorazione”: nome del paese nel quale è stata eseguita la lavorazione e/o trasformazione del risone.
  • “paese di confezionamento”: nome del paese nel quale è stato confezionato il riso.
  • Se coltivazione, lavorazione e confezionamento avvengono nello stesso paese, l’origine va indicata con “origine del riso”: nome del paese.
  • Se le operazioni sono avvenute in più Paesi membri dell’Unione europea o situati al di fuori dell’Unione europea per indicare il luogo di origine si usano le diciture: “UE”, “non UE”, “UE e non UE”.

Il decreto MIPAAF del 26 luglio 2017 è in vigore dal 12 febbraio 2018 al 31 dicembre 2020. Nel caso ci siano prodotti immessi sul mercato o etichettati prima dell’entrata in vigore dello stesso, possono essere commercializzati fino all’esaurimento delle scorte.

Nascondi da menu: 
Sono state utili queste informazioni? 
Nessuna votazione inserita
Testo destra: 

Contatto

Sportello Etichettatura

tel. 0471 945 698
etichettatura@camcom.bz.it