Camera d commercio di Bolzano

Segnalazione clausole vessatorie

Tra le attribuzioni delle Camere di commercio in materia di regolazione del mercato rientra la promozione di forme di controllo sulla presenza di clausole vessatorie inserite nei contratti.

Sono ritenute vessatorie, cioè ingiuste, le clausole che determinano un vantaggio a favore del professionista e a danno del consumatore.

Molto spesso i contratti vengono predisposti dalle aziende e conclusi mediante sottoscrizione di moduli o formulari da parte del consumatore. Si pensi ad esempio ai contratti di telefonia o di rete conclusi per adesione: il consumatore, in questi casi, accetta il contenuto del contratto senza avere la possibilità di trattare individualmente le clausole in esso contenute.

Per proteggere i consumatori, il Codice del consumo (D.lgs. n. 206/2005) individua una serie di clausole che sono ritenute inique e quindi non producono nessun effetto, cioè sono nulle.

Regolamento in materia di clausole vessatorie

Al fine di adempiere le proprie funzioni di controllo sulla presenza di clausole vessatorie, la Camera di commercio ha approvato un proprio regolamento che disciplina le modalitá di verifica della rispondenza alle disposizioni del Codice del consumo delle clausole inserite unilateralmente dai professionisti nei contratti conclusi con i consumatori.

I consumatori hanno la possibilità di segnalare le clausole ritenute vessatorie tramite apposito modulo inviando la richiesta di verifica al seguente ufficio della Camera di commercio di Bolzano:

Servizio Tutela della concorrenza

e-mail: tutelaconcorrenza@camcom.bz.it

pec: regulation@bz.legalmail.camcom.it

È importante allegare alla richiesta copia leggibile del documento contrattuale di cui chiede la verifica.

Nascondi da menu: 
Sono state utili queste informazioni? 
Nessuna votazione inserita