Camera d commercio di Bolzano

Premiate idee innovative per l’economia altoatesina di domani

Data evento: 
Giovedì, 18 Maggio 2017

Premiate idee innovative per l’economia altoatesina di domani

Imagine the Future

Il progetto vincitore dell’edizione 2017 del concorso per studenti e studentesse “Imagine the Future” dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano è un proteggi-capo per non vedenti chiamato “Heady-Tec”. Oggi, presso la Camera di commercio, sono state premiate complessivamente dieci idee innovative. Il concorso, giunto ormai alla sua diciottesima edizione, è un invito a studenti e studentesse di licei, istituti tecnici e scuole professionali a sviluppare idee nuove e concrete per il mercato altoatesino. Scopo del concorso è incentivare la capacità innovativa e lo spirito imprenditoriale dei giovani.

Al concorso di idee dell’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano hanno partecipato complessivamente 14 classi di otto scuole, che hanno sviluppato 30 idee di nuovi prodotti o servizi per l’economia altoatesina di domani. I dieci migliori progetti sono stati presentati oggi in occasione della manifestazione conclusiva del concorso presso la Camera di commercio.

Una giuria composta da sei membri ha valutato i progetti in base a originalità, fattibilità e sostenibilità, e ha nominato i tre vincitori. Altre sette classi hanno ricevuto un premio di riconoscimento di 300 euro. È stato conferito anche un premio per la migliore presentazione, assegnato alla classe quinta dell’Istituto tecnico per economia, grafica e comunicazione “Julius und Gilbert Durst” di Bressanone per il progetto “MC – Einfach und Sauber”.

“I giovani hanno dimostrato un forte spirito innovativo e di avere tante idee, presentando progetti creativi e sostenibili per l’economia altoatesina. Non è escluso che ne vedremo finire alcuni sul mercato”, spiega soddisfatto il Presidente della Camera di commercio, Michl Ebner.

Ecco i tre progetti vincitori in sintesi:

1° premio

1° premio

Team della classe quinta dell’Istituto tecnico per economia, grafica e comunicazione “Julius und Gilbert Durst” di Bressanone (prof.ssa Anni Tauber) per il progetto “Heady-Tec” (1.500 euro per la cassa comune):

Heady-Tec è un innovativo proteggi-capo per persone con disabilità visive. Dei sensori installati in una fascetta riconoscono eventuali ostacoli ad altezza della testa e avvisano l’utente con una vibrazione.

2° premio

2° premio

Classe quarta a indirizzo commerciale-amministrativo della Scuola professionale provinciale per il commercio, l’artigianato e l’industria “Chr. J. Tschuggmall” di Bressanone (prof. Jürgen Seeber) per il progetto “Puschtra Chips” (1.000 euro per la cassa comune):

Gli studenti e le studentesse hanno prodotto chips da patate pusteresi, aromatizzandole con varie spezie. Punto chiave è la sostenibilità del prodotto che prevede la coltivazione biologica delle materie prime e la collaborazione con partner regionali.

3° premio

3° premio

Classe 1A della Scuola professionale “G. Marconi” di Merano (prof. Vito Coletta) per il progetto “DoubleG Geld Gold” (750 euro per la cassa comune):

La classe ha ideato un servizio pubblico con una valuta alternativa che permette a studenti, studentesse o disoccupati di svolgere piccoli lavori occasionali in cambio di “DoubleG”. La valuta alternativa può essere poi spesa presso imprese convenzionate. L’obiettivo è l’integrazione dei giovani nel mercato del lavoro.

Premi da 300 € sono stati inoltre assegnati ai progetti “Teach2Share” (Scuola professionale “Chr. J. Tschuggmall” di Bressanone), “Tomini Brandizzati” (Scuola professionale agraria di Vadena), “MC – Einfach und Sauber” e “Safe’n Beauty” (Istituto tecnico “Julius und Gilbert Durst” di Bressanone), “Schulomat”, “Softfit” e “Pimp it up” (Istituto tecnico per il turismo e biotecnologie “Marie Curie” di Merano).

Per informazioni è possibile rivolgersi all’IRE – Istituto di ricerca economica della Camera di commercio di Bolzano, persona di riferimento Georg Lun, tel. 0471 945 708, georg.lun@camcom.bz.it.